Maria Teresa Carloni e la Beata Margherita

MARIA TERESA CARLONI E LA BEATA MARGHERITA DI CITTÀ DI CASTELLO NATA E CRESCIUTA ALLA METOLA DI MERCATELLO / SANT’ANGELO IN VADO

 

———————————-

Web Site Maria Teresa Carloni

Libretto Beata Margherita

Intervista Giuseppe Mangani

Questa è la mia testimonianza, frutto di una privata confidenza della Serva di Dio Maria Teresa Carloni (1919-1983), mistica donna insignita dell’onorificenza “Pro Ecclesia et Pontifice”, che non ho riportato nel volume “I miei passi… con Maria Teresa Carloni ”, Stibu 2016.

Il 25 febbraio 1964, proprio nella prima udienza pontificia di Paolo VI, la serva di Dio Maria Teresa Carloni informò il Pontefice del suo pellegrinaggio a piedi da Urbania a Città di Castello (Km 54) compiuto il 3-4 maggio 1960 per venerare’ Santa Veronica Giuliani nel centenario della nascita e per venerare con incantevole ammirazione anche le spoglie incorrotte della Beata Margherita conservate nella chiesa di San Domenico.

Proprio in quella circostanza – così raccontò al Pontefice – Maria Teresa decise di volerne imitare l’abbigliamento spogliandosi di tutto anche con una capigliatura sobria e scomposta per essere come lei “brutta e disprezzata”. Il papa compiacendosi bonariamente le disse: “Lei mi fa anche ridere . ..” ed approvò, benedisse, incoraggiò e supplicò di continuare il suo mini stero.

A parte l’abbigliamento, questo desiderio di imitare la Beata Margherita si realizzò poi concretamente davanti ad un notaio di Pesaro il 20 giugno 1964 quando Maria Teresa firmò la sua “donazione” di ogni sua proprietà a favore del fratello Adolfo per spogliarsi di tutto per una sua volontaria e radicale povertà per tutta la vita a imitazione di Gesù “povero e abbandonato” sull’esempio vissuto in modo toccante dalla Beata Margherita.

Giuseppe Mangani

 

Breve biografia della Serva di Dio Maria Teresa Carloni

Intensamente investita dall’Amore divino, Maria Teresa la ricordiamo per essere vissuta in modo straordinario come mistica della Chiesa divenuta vera figlia predi letta del Padre e “sposa” di Gesù. Lontana dal chiasso e dalla confusione si è fatta messaggera dei Papi per incontrare, confortare e aiutare, con ogni mezzo , un lungo elenco di “Pastori” perseguitati. Tra le relazioni scritte e consegnate personalmente da Maria Teresa ai vari Pontefici, tra le lettere ed i messaggi dei sacerdoti e vescovi dei paesi dell’Est da lei trasmesse alle Congregazioni, tra le r flessioni e la fitta corrispondenza tra lei e i cardinali, i vescovi e vari sacerdoti clandestini della Chiesa del Silenzio, ma soprattutto tra tanti test i e volumi di preghiere, di agiografie e di meditazioni scritte da lei con amore e competenza ecc., oggi rimane una montagna di documenti da studiare. E tutto ciò rappresenta solo una parte del materiale da analizzare e valutare per capire la spiritualità di Maria Teresa Carloni , perché dietro la sua figura c’è da ricostruire tutta la storia politica , sociale ed ecclesiastica dell’Europa, della Russia, dell’estremo Oriente e dell’Africa di quasi tutto il Novecento. Anche se questo si affaccia come lavoro imponente, quanto prima lo si dovrà fare – pur sapendo che ci vorranno anni – per capire qualcosa dell’operosità spirituale, umana e del segno lasciato nella storia civile ed ecclesiastica da questa nascosta donna mistica attraverso la quale diversi Pontefici hanno compreso e seguito con trepidazione la sofferenza della” Chiesa del silenzio”, che ha generato nel suo seno tanti vescovi, sacerdoti e laici “martiri”, molti dei quali assieme a tanti altri, soprattutto durante il Concilio Vaticano II, sono stati ospitati nella sua casa di Urbania.

GIUSEPPE MANGANI, già docente ordinario di lettere negli istituti superiori, è da sempre impegnato in attività pastorali a livello diocesano’ nell’Arcidiocesi di Urbino – Urbania – Sant’Angelo in Vado. Ricopre incarichi di responsabilità nella liturgia, nelle cause di beatificazione e canonizzazioni, nella redazione del notiziario e del bollettino diocesano; è notaio attuario e vice-cancelliere della curia diocesana .

Recent Posts

Leave a Comment